Workshop di fotografia partecipata e trekking nelle Dolomiti Unesco Indietro

18.2.2015

C'è tempo fino al 23 febbraio 2015 per iscriversi al progetto MYL-Meet Your Landscape nato da una collaborazione tra la Provincia autonoma, assessorato infrastrutture e ambiente-dipartimento affari istituzionali e legislativi, HelloFiemme e diversi enti territoriali, con l’intento di promuovere un percorso di valorizzazione del paesaggio e delle Dolomiti UNESCO.


L’iniziativa è rivolta a giovani dai 18 ai 30 anni e propone di lavorare insieme sull’immagine e il racconto attraverso un workshop di fotografia e storytelling.
Il lavoro si concluderà con un fototrekking sostenuto professionalmente da un fotografo. Una mostra finale raccoglie le narrazioni e le fotografie realizzate durante il trekking.
Il progetto è iniziato in Primiero nell'autunno scorso, prosegue ora in Val di Fiemme a partire dal 27 febbraio fino al 18 aprile 2015.
Progetto itinerante nelle aree trentine delle Dolomiti UNESCO: Primiero, Val di Fiemme, Val di Fassa e Brenta. info: progettomyl@gmail - 333 6744437 (Martina).
Tutti gli aggiornamenti sulla Pagina Facebook: https://www.facebook.com/progettomyl  
 
MEET YOUR LANDSCAPE è una proposta di lavoro e riflessione sul tema del paesaggio delle Dolomiti UNESCO.
Coinvolge le quattro aree trentine delle Dolomiti iscritte dal 26 giugno 2009 nella Lista dei Beni Naturali UNESCO, Primiero, Val di Fiemme, Brenta e Val di Fassa.
L'obiettivo è quello di far emergere nei partecipanti e nelle loro comunità di riferimento la consapevolezza del valore e dei significati connessi al riconoscimento UNESCO.
Un percorso di sensibilizzazione con i giovani motivata dalla volontà di creare percorsi che possano portare, in un futuro non troppo lontano, ad una comunità sensibile, responsabile e attenta alle dinamiche circostanti.
Una comunità che abbia a disposizione strumenti per comprendere le delicate e complesse sfide legate alla gestione di un territorio.
Il progetto si è avvalso di una rete di collaborazioni con enti territoriali: Amministrazioni comunali, Comunità di Valle, Piani Giovani di Zona, enti turismo, Parchi Naturali e associazioni di promozione sociale locali.
 
L’iniziativa è rivolta principalmente a gruppi di 15-20 giovani, tra i 18 e i 30 anni affiancati da un fotografo professionista.
Innovativa la tecnica di fotografia partecipata (photovoice) che è utilizzata solitamente nei percorsi di formazione ed educazione e si compone di due fasi creative: la produzione di rappresentazioni visive (photo) e di percorsi narrativi (voice) che possano aiutare a comprendere e far conoscere la realtà vissuta in relazione ad un determinato tema.
La fotografia assume quindi un «ruolo» sociale e funziona come una sorta di attivatore di riflessione, una formula ed un modo nuovo per sensibilizzare, far conoscere ed incrementare la consapevolezza dei luoghi e delle relazioni sociali che li animano.
 
 Tre fasi
1 - momento formativo su fotografia e narrazione per introdurre ai partecipanti alcune tecniche base di fotografia; presentare l'utilizzo dello strumento fotografico come mezzo di comunicazione e diffusione di significati e stimolare la consapevolezza sui modelli iconografici della rappresentazione del paesaggio.
Allo stesso tempo si lavorerà sulle tecniche di narrazione usate per raccontare il paesaggio.
2 - attività di produzioni di immagini.
Il trekking previsto è di qualche giorno lungo un sentiero dolomitico per realizzare un percorso di racconto fotografico.
Durante il trekking i partecipanti sono invitati a mettere in pratica quanto appreso nella fase di formazione precedente; seguiti dal fotografo potranno sperimentare la tecnica fotografica producendo materiali che saranno poi discussi e condivisi a livello di gruppo.
I partecipanti dovranno quindi corredare le fotografie con una narrazione.
3 - La terza fase è la presentazione dei risultati alla comunità e l'inaugurazione della mostra fotografica.